mercoledì 17 luglio 2019, ore
HOME
IL ROMA - Caiazza su Mazzoleni: "Fortunatamente l’anno prossimo non arbitrerà più"
27.12.2018 17:10 Fonte: Salvatore Caiazza per il Roma

Don Aurelio è stato accontentato. Prima di andare in vacanza negli States aveva deciso di bacchettare l’arbitro Mazzoleni designato per Inter-Napoli visti i trascorsi dell’arbitro bergamasco con la squadra azzurra. Ebbene, l’eroe “bianconero” della finale di Supercoppa Italiana a Pechino non si è fatto pregare più di tanto per penalizzare i partenopei e alla prima occasione, chirurgicamente, ha creato i presupposti per far vincere i nerazzurri. Come? Ammonendo prima ingiustamente Koulibaly per una spinta che non c’era su Politano. E poi espellendo lo stesso difensore senegalese che per rabbia lo aveva applaudito per la scelta. È stato stupito Kalidou. È caduto nella trappola di Mazzoleni così come aveva fatto Pandev in Cina qualche anno fa. Non vedeva l’ora di alzare quel rosso e diventare protagonista nel suo ultimo anno di direzione arbitrale. «Beccati questo De Laurentiis», avrà detto nella sua testa Mazzoleni. Un’altra volta impari a stare zitto. E zitto avrebbe dovuto stare il presidente. Certe cose meglio pensarle e non dirle altrimenti si va a toccare la suscettibilità dei “fischietti” che si sentono i padroni del calcio. Guai a chi li richiama. Mazzoleni poi è uno particolare e stranamente le sue scelte, giuste o non giuste, hanno sempre penalizzato il Napoli. Avrebbe anche potuto per esempio soprassedere sull’applauso di Koulibaly visto che il Meazza lo aveva più volte preso di mira con i buu. Ed, invece, è stato categorico. Giammai che qualcuno metta in dubbio le sue scelte. Soprattutto nella sua ultima stagione arbitrale. Eppure aveva sentito anche lui i cori razzisti nei confronti del calciatore. Diventato nervoso, secondo Ancelotti, proprio per questo motivo. L’allenatore azzurro ha chiesto alla procura federale di fermare la partita dopo le varie offese ma l’incontro è proseguito lo stesso. È stato accontentato don Aurelio ma anche Massimiliano Allegri. Nel pomeriggio il tecnico della Juventus si era sfogato criticando le parole di De Laurentiis alla vigilia di Natale alla radio ufficiale. Neanche a farlo a posta Max si è arrabbiato dopo il pareggio in casa dell’Atalanta e dopo l’espulsione di Bentacour. Avesse vinto sicuramente e ne sarebbe tornato a Torino tranquillamente senza badare alle parole di Adl. Ma a quanto pare c’è stata una lesa maestà e quindi meglio farsi sentire affinché il messaggio arrivasse a chi di dovere. Guai a credere che Mazzoleni si sia fatto condizionare. Ma a pensar male. Andando a vedere il lato positivo è che almeno dall’anno prossimo il Napoli non lo avrà più sulla sua strada. Fortunatamente se ne andrà in pensione per grazia ricevuta. Parlando finalmente di calcio si può dire che la partita è stata molto equilibrata. Bene il primo tempo l’Inter, nella ripresa si è fatto avanti il Napoli che ha provato a vincerla la partita palleggiando nella metà campo dei nerazzurri. Si stavano creando i presupposti per portare a casa la vittoria insistendo per vie laterali grazie anche all’ingresso di Mertens. Poi l’episodio che ha cambiato la storia della partita. L’espulsione di Koulibaly non ha dato il tempo agli azzurri di assestarsi ma nonostante ciò Zielinski stava per piazzare il colpo vincente in inferiorità numerica. Purtroppo sulla linea c’era ben appostato Asamoah che evitava ad Handanovic di capitolare. Poi al 91’ il colpo di genio del giovane Lautaro Martinez che puniva Meret di sinistro a volo. Un peccato perdere così. Ma guai a deprimersi. Adesso bisogna chiudere bene l’anno sabato con il Bologna al San Paolo. Sperando di non ritrovare più Mazzoleni fino a maggio.

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in