domenica 15 settembre 2019, ore
HOME
IL ROMA - James, l'infortunio di Hazard ha stravolto i piani del Napoli e dello stesso Zidane
17.08.2019 12:09 Fonte: Dario Marotta per il Roma

Il tempo, prima alleato, è diventato uno spietato nemico. Il Napoli ha giocato al gatto col topo, ha lasciato che i frutti maturassero lentamente ma non ha tenuto conto delle mille variabili legate al mercato. Da giorni sono subentrate un po’ di incertezze e il futuro di James Rodríguez, vecchio pallino di Carlo Ancelotti, non è più così scontato. A sedici giorni dalla chiusura del mercato e a meno quattordici dalla fine del mese in corso, indicato dal presidente come incandescente in chiave acquisti, non si è ancora giunti ad una conclusione, positiva o negativa. Il limbo, lungo settimane, ha registrato significativi cambiamenti nelle ultime ore che hanno messo in allerta la società azzurra. Le ultime news, infatti, non giocano a favore del sodalizio partenopeo che rischia di veder svanire uno dei principali obiettivi di mercato.

 

LE PAROLE DI ZIDANE hanno fatto scattare l’allarme. Il trequartista colombiano, fin qui, non è stato mai convocato dall’allenatore francese, nemmeno per le partite amichevoli ma qualcosa, improvvisamente, è cambiato. Alla vigilia dell’esordio in campionato dei blancos (oggi alle ore 17, contro il Celta Vigo) il tecnico transalpino ha sparigliato le carte, reintegrando (almeno a parole) il dieci inseguito dal Napoli: “James è in forma, sono contento di averlo in squadra e lui è contento. Conto su tutti i miei giocatori”. C’è di più, perché secondo la stampa spagnola, Rodríguez potrebbe addirittura far parte del match, se non dall’inizio a gara in corso.

 

L’INFORTUNIO DI HAZARD ha stravolto i piani del Napoli e dello stesso Zidane, quasi costretto a riabilitare un giocatore sul quale non ha intenzione di puntare in futuro. L’emergenza (se tale si può definire) ha dettato la linea e ha inevitabilmente modificato l’agenda. Lo stop dell’ex Chelsea (fuori per le prossime quattro settimane) e le problematiche riscontrate in chiave mercato, col Real Madrid ancora a caccia di un centrocampista di qualità (Pogba o Van De Beek) non hanno dato una mano agli azzurri, convinti di poter ottenere il giocatore alle condizioni imposte illo tempore da De Laurentiis. Il Napoli non si è mai schiodato dal prestito con diritto di riscatto, contando sull’abilità di Mendes, sulla volontà del calciatore di ritrovare Ancelotti e su una concorrenza che pian piano si è affievolita.

 

FLORENTINO PEREZ, almeno fin qui, non ha però ceduto alla tentazione di liberarsi di un ingaggio pesante (6.5 milioni di euro), giocando anch’egli d’attesa. Non ha ricevuto offerte degne di nota, oltre a quella del Napoli, ma non ha mai manifestato la volontà di svendere un giocatore che lui riconfermerebbe molto volentieri, forte anche della “benedizione” popolare. I media spagnoli, infatti, hanno lanciato un sondaggio, chiedendo ai tifosi di esprimersi a favore o contro la permanenza di James. Risultato? Un plebiscito di sì per James al Real Madrid. Lo stesso risultato, con ogni probabilità, si registrerebbe anche a Napoli ma non basta la volontà popolare per decidere il finale della trattativa più lunga e tormentata dell’estate partenopea.

Loading...
 
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>