giovedì 9 luglio 2020, ore
HOME
MEDIASET - Serie A, Napoli-Spal 3-1: Mertens e Callejon super, la Roma è più vicina, gli azzurri vanno di corsa, Gattuso non sbaglia più
28.06.2020 22:36 Fonte: Sport Mediaset

Tutto facile per il Napoli contro la Spal nel match valido per la 28.esima giornata di Serie A. Un 3-1 netto per la squadra di Gattuso grazie alle giocate dei tre tenori Mertens, Insigne e Callejon. Il belga trova il gol dopo appena tre minuti, poi è lo spagnolo ha trovare il nuovo vantaggio (37') dopo il momentaneo pari di Petagna (29'). Nella ripresa, a ritmi bassi, i partenopei amministrano e chiudono i conti con Younes (78').

 

Questo Napoli va di corsa e conquista la quinta vittoria consecutiva in campionato, cosa che non accadeva da febbraio 2018. Merito certamente di Gattuso che ha dato una nuova identità alla squadra. Ha compattatto il gruppo e poi ha lavorato sulla tattica. Aggressività come nella sua indole, ma anche tanta qualità grazie alle caratteristiche dei suoi giocatori. Lo si è visto nel primo tempo quando c'è stato un vero e proprio dominio azzurro intervallato da un lampo di Petagna. Una disattenzione, una scoria del passato. Una di quelle che condannano i partenopei in classifica: il -12 dal quarto posto dell'Atalanta è una fotografia impietosa per questo Napoli. Distacco quasi incolmabile visto il passo di quelle davanti.

 

Tutto facile nel deserto del San Paolo con i soliti noti nei primi 45' e i "volti nuovi" nella ripresa. I primi hanno costruito, i secondi hanno amministrato e si sono messi in mostra: c'è bisogno di tutti visto le fatiche ravvicinate e il grande caldo che sta colpendo l'Italia. Mertens ci ha messo tre minuti a sbloccare il match con un'azione sontuosa a tutto campo. Fin troppo semplice il tocco sotto a bruciare Letica dopo l'ottima imbucata su passaggio dentro di Fabian. Tanto gioco e possesso palla per essere in pieno controllo del match fino al 29' quando il palo di Insigne e il gol di Petagna, prossimo acquisto della squadra di Gattuso, hanno fatto tornare i fantasmi del passato. Fantasmi spazzati via da Callejon (lui nel futuro non ci sarà) con un'altra giocata degna di nota. Assente giustificato al tabellino il solo Insigne beffato al 47', dopo aver infilato la palla in rete, da un fuorigioco millimetrico di Mertens.

 

Nella ripresa ritmi bassi come prevedibile e girandola di cambi per dare spazio a tutti: A Verona era stato Lozano a sfruttare l'occasione, oggi Younes che al primo pallone toccato (di testa) a fatto calare la sera sul match. Il buioi per la Spal che resta ultima con il Brescia a quota 18 punti. Un risultato che sa di condanna anche se la squadra di Di BIagio può uscire con la testa alta dal San Paolo. 

 

LE PAGELLE 

 

Mertens 7 - Un tocco vellutato per mettere subito in discesa il match, poi le solite giocate degne del suo repertorio. I movimenti sono sempre gli stessi, ma determinanti nella manovra del Napoli. 

 

Insigne 6,5 - Gli manca solo il gol. Questione di centimetri, per ben due volte. Prima il palo a Letica battuto, poi quel fuorigioco segnalato a Mertens tramite Var dopo che la palla era finita in rete. Esce a metà ripresa, con la faccia perplessa, solo per via del turnover e del gran caldo.

 

Petagna 6,5 - Nella sua prossima casa, il San Paolo, mette paura a Gattuso. Una palla giocabile e un gol: bomber Petagna ha lasciato il biglietto da visita, arrivederci a metà agosto. In maglia azzurra.

 

Callejon 6,5 - Il terzo dei tenori partenopei si sblocca e segna il gol vittoria. Classico pendolo sulla fascia sinistra, macina km su km e scatta sempre sul filo del fuorigioco. Il prossimo anno mancherà.

 

Fabian Ruiz 7 - Cervello a centrocampo. Smista palloni e regala assist ai compagni, ben due oggi. Lo spagnolo alza l'asticella ed è in crescita continua.

 

IL TABELLINO

NAPOLI-SPAL 3-1
Napoli (4-3-3): Meret 6; Hysaj 6,5, Maksimovic 6, Koulibaly 6 (35' st Manolas sv), Mario Rui 6 (35' st Ghoulam sv); Fabian 7, Lobotka, Elmas 6,5; Callejon 6,5 (31' st Younes 7), Mertens 7 (19' st Milik 6), Insigne 6,5 (19' st Lozano 6,5). A disp.: Ospina, Karnezis, Demme, Luperto, Zielinski, Politano, Di Lorenzo. All.: Gattuso 7
Spal (4-4-2): Letica 5; Cionek 5,5, Vicari 5,5, Felipe 5,5, Reca 5 (1' st Valoti 6); Murgia 5,5 (30' st Dabo sv), Missiroli 5,5, Fares 6; Strefezza 5,5 (30' st D'Alessandro sv), Petagna 6,5 (35' st Floccari sv), Cerri 5,5. A disp.: Thiam, Meneghetti, Valdifiori, Castro, Sala, Tomovic, Bonifazi, D'Alessandro, Tunjov. All.: Di Biagio 6
Arbitro: Pairetto
Marcatori: 3' Mertens (N), 29' Petagna (S), 37' Callejon (N), 33' st Younes (N)
Ammoniti: Valoti, Fares, Felipe (S)
Espulsi: -

 

LE STATISTICHE


Dal ritorno della SPAL in Serie A nella stagione 2017/18, solo due allenatori hanno incontraro i ferraresi almeno tre volte nella competizione ottenendo sempre i tre punti: Gennaro Gattuso e Maurizio Sarri.

 

Il Napoli ha vinto cinque partite di campionato consecutive per la prima volta da febbraio 2018, sotto la guida di Maurizio Sarri.

 

Andrea Petagna è il giocatore che ha segnato la percentuale più alta di gol della propria squadra nei top-5 campionati europei 2019/20 (57%, 12 su 21 della SPAL).

 

Tutti gli ultimi quattro gol della SPAL in Serie A sono stati messi a segno da Petagna.

 

Dries Mertens ha segnato il suo 91º gol in Serie A, tuttavia questo è stato solamente il secondo realizzato dal belga nel corso dei primi 5 minuti di gioco (il primo contro il Cagliari nel 2017).

 

La SPAL è la 26ª squadra contro cui Mertens ha trovato il gol in Serie A, sulle 30 affrontate nella competizione.

 

José Callejón ha ritrovato il gol in una partita di Serie A in cui è partito da titolare, dopo 18 partite dal primo minuto di digiuno.

 

La SPAL è la 13ª squadra nella storia della Serie A a girone unico che ha perso 20 o più partite nelle prime 28 gare di un singolo campionato: solo una delle precedenti 12 si è salvata a fine torneo, il Crotone nel 2016/17.

 

Amin Younes ha trovato il gol dopo 58 secondi dal suo ingresso in campo. Il giocatore tedesco non trovava il gol in Serie A da aprile 2019 contro il Frosinone.

 

Lorenzo Insigne ha registrato la sua 200ª vittoria con la maglia del Napoli, considerando tutte le competizioni. José Callejón ha, invece, ottenuto il suo 150º successo nel massimo campionato italiano.

Loading...
 
ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>