lunedì 22 ottobre 2018, ore
HOME
ROMA - Strootman: "Juve e Napoli hanno fatto benissimo, persi troppi punti per stargli dietro..."
11.05.2018 23:42

Kevin Strootman, centrocampista della Roma, è stato intervistato dall'AS Roma Match Program in vista del big match con la Juve: "Ancora non possiamo fare bilanci, mancano due partite molto importanti per noi. A inizio stagione l’obiettivo era lottare per lo Scudetto, ma non ci siamo riusciti. Dobbiamo fare un punto per giocare la Champions l’anno prossimo. Abbiamo visto quanto è bello giocarla, lo stadio pieno, tutta la città coinvolta e oggi è questo il nostro obiettivo. Speriamo di arrivarci con la Juventus così finalmente potremmo fare i primi bilanci".
 
In Champions il cammino è stato straordinario.
"Abbiamo fatto bene in Champions, purtroppo in campionato tra dicembre e gennaio sono stati persi troppi punti per poter lottare per lo Scudetto con Juventus e Napoli che invece hanno fatto benissimo. In coppa è stato un buon percorso, ma purtroppo non siamo riusciti ad arrivare in finale. Abbiamo dato tutto, noi e tutta la gente che lavora con noi, mi dispiace. Però in campionato volevamo fare di più".
 
La Champions si è chiusa con quella rimonta sfiorata con il Liverpool a cui non ha preso parte per infortunio. Come ha vissuto la partita dagli spalti?
"È stato fastidioso. Lavori tutto l’anno e tutta la vita per giocare partite così. Io non avevo mai giocato una semifinale di Champions. La squadra ha fatto bene, ma purtroppo non siamo riusciti ad andare in finale. Ce l’abbiamo messa tutta ma, persa la partita in Inghilterra, nonostante la spinta del pubblico all’Olimpico non siamo riusciti nella rimonta. Però siamo usciti a testa alta".
 
Che cosa ha significato per lei e per tutto il gruppo la sfida col Barcellona?
"Una serata speciale. Abbiamo giocato abbastanza bene all’andata anche se abbiamo perso 4-1. Due autogol e un rigore non dato, ma dopo l’ultimo gol pensavo che sarebbe stata quasi impossibile la rimonta. Poi il mister e lo staff hanno preparato benissimo la gara di ritorno. Volevo vincere, ma non ci credevo tanto. Ma dopo il primo gol di Dzeko, il raddoppio a inizio secondo tempo e poi il terzo gol arrivato al momento giusto, non troppo presto, così non hanno avuto il tempo di fare un altro gol. È stato tutto perfetto, una serata speciale, la partita più bella della mia vita".
 
Cosa vi è rimasto di questa esperienza?
"È difficile dire se arriveremo così lontano anche il prossimo anno, bisogna avere un po’ di fortuna. Potrebbero capitarci subito avversari fortissimi, bisogna essere un po' più fortunati nel sorteggio. Ma noi vogliamo fare meglio e questo significa arrivare in finale. Per adesso non è il nostro obiettivo, dobbiamo guardare partita per partita, facciamo un punto, qualifichiamoci per la Champions e poi il prossimo anno vediamo, con la voglia di vincere ogni partita".
 
Domenica invece arriva la Juventus: che partita sarà?
"Sarà di sicuro una partita difficile. I bianconeri hanno vinto la Coppa Italia e sono forti. Loro vogliono punti per vincere lo Scudetto, ma anche noi abbiamo bisogno di quei punti. Daremo tutto per prendere i tre punti, come sempre. Siamo carichi per fare risultato”.

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in