venerdì 23 luglio 2021, ore
HOME
A ROMA - Tanti campioni paralimpici al Tre Fontane per l'arrivo della staffetta ideata da Alex Zanardi e per Giusy Versace
16.07.2021 17:14

Il centro di Preparazione Paralimpica Tre Fontane di Roma questa mattina ha accolto l’arrivo di Obiettivo Tricolore , la grande staffetta di atleti paralimpici che sta attraversando l’Italia da nord a sud, per diffondere quel messaggio di speranza, inclusione e coraggio impartito da Alex Zanardi , ideatore dell’iniziativa.

 

Ad accogliere l’arrivo da Ladispoli di Laura Roccasalva , Diego Bazzani e del campione di triathlon Daniel Fontana , erano presenti moltissimi campioni dello sport, invitati da Giusy Versace e dalla sua onlus Disabili No Limits , che sta affiancando la staffetta, allestendo una serie di villaggi sportivi in alcune delle principali città attraversate dagli atleti.

 

Dai campioni in partenza per Tokyo, come la velocista paralimpica e saltatrice in lungo Martina Caironi , il paraciclista Pier Alberto Buccoliero , gli schermidori Marco Cima ed Edoardo Giordan, agli amici di sempre, come Annalisa Minetti e Paolo Pizzo che hanno contribuito alle dimostrazioni delle proprie discipline. La giornata è stata anche l’occasione per avvicinare nuove persone con disabilità alla pratica sportiva. Ci sono state dimostrazioni di parabadminton, scherma in carrozzina, tiro con l’arco e atletica leggera. E’ stata anche l’occasione per conoscere e provare la nuovissima Zeta Bike , l’handbike sviluppata dalla Dallara Automobili su spinta di Alex Zanardi e presentata proprio questa mattina al Tre Fontane.

 

Ma l’importanza di eventi promozionali come questi sta nella capacità di avvicinare nuove persone con disabilità alla pratica sportiva. Questa mattina il tecnico ortopedico Roberto Pellegrini dell’officina ortopedica romana ITOP ha invitato un gruppo di pazienti a partecipare all’iniziativa per provare protesi da corsa sulla pista d’atletica grazie anche alla collaborazione di Össur rappresentata da Sandro Doddi. Emozionante è stato vedere correre assieme a Giusy Versace la piccola Benedetta Costantini, una bambina romana di 8 anni, affetta da malformazione congenita del femore corto, giovanissima atleta del gruppo sportivo Fiamme Azzurre, che corre grazie ad una protesi sportiva recentemente donata proprio dalla onlus della Versace.

 

“Sono davvero molto soddisfatta di come sia andata la giornata - ha commentato Giusy Versace - perché oltre ad essere stata l’occasione per incontrare alcuni amici, ho visto molte persone che per la prima volta hanno provato l’ebbrezza di indossare una protesi sportiva.


Mi hanno colpito gli occhi lucidi della mamma di Benedetta nel vederla correre accanto a me e, ad esempio, la grande gioia di un ragazzo che si è emozionato per aver saltellato su una protesi sportiva per la prima volta. Giornate come queste mi fanno capire come sia importante continuare a portare avanti la mission della mia onlus nata 10 anni fa".

 

"L’obiettivo del nostro tour - ribadisce la Versace - è proprio questo: offrire l'opportunità di conoscere e provare diverse discipline paralimpiche e far capire che lo sport è la migliore terapia per superare le difficoltà, uscire dall’isolamento ed iniziare una nuova vita. Ringrazio tutte le federazioni e le associazioni che hanno accolto il mio invito e compreso l’importanza di questa vetrina e adesso il nostro sguardo volge all’ultima tappa, in programma domenica 25 luglio a Catania”

 

Preziosa è stata quindi la collaborazione del Cip Lazio, la Fispes, il Gruppo Sportivo Fiamme Azzurre , la  Federazione Italiana Badminton ; la Federscherma con l’ Accademia d'Armi Musumeci Greco 1878, il Santa Lucia Roma Basket in Carrozzina e l’Atletica Picardi.

 

Il tour della Disabili No Limits è reso possibile grazie alla sensibilità di sponsor come PMG Italia , azienda impegnata nell’adattamento di veicoli per trasporto di persone con disabilità, che ha fornito il mezzo personalizzato con il quale la Disabili No Limits si sposta nelle varie tappe; la ditta Mondo che fornisce i teli in Sportflex Super X utilizzate per l’atletica leggera e la Össur , la società islandese di bioingegneria, specializzata nella progettazione e realizzazione di protesi tecnologicamente avanzate.

 

La tappa di Roma, rappresenta il terzo appuntamento del tour della Disabili No Limits, partito da Lecco il 4 luglio scorso e poi passato per Parma (8 luglio) e Bologna (11 luglio). L’ultima tappa è in programma a Catania, in Piazza Università domenica 25 luglio, traguardo finale anche di Obiettivo Tricolore.

 

Nella foto si riconoscono da sinistra Paolo Pizzo, Daniel Fontana, Claudio de Vivo (atleta paralimpico) Laura Roccasalva, Giusy Versace, Annalisa Minetti e Diego Bazzani

 

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>