sabato 23 ottobre 2021, ore
IN EVIDENZA
IL "FILOTTO" - Il Napoli di Spalletti insegue il record della squadra di Sarri nel 2017/18, ecco i dettagli
26.09.2021 08:25

NAPOLI - Il Milan ha vinto la sua partita, ma l'Inter ha pareggiato e il Napoli deve ancora giocare la sua: gli azzurri hanno stasera la possibilità di ritornare al comando solitario della classifica, e sarebbe la sesta vittoria consecutiva. Già con le prime cinque, nessuno tranne Maradona, era riuscito a fare qualcosa di simile. Al suo esordio, il nuovo tecnico è già entrato nella storia: solo nella stagione 1987-88 primo posto solitario dopo cinque partite. E volendo non era esattamente così, perché una di queste vittorie era a tavolino: quella col Pisa. Gara persa sul campo ma poi restituita vincente dal giudice sportivo per una rondella di ferro sulla testa di Alessandro Renica. Per la squadra di Spalletti le vittorie, invece, sono nette pulite: e soprattutto il primato solitario a corredo. Quello, a parte il 1988, non si era mai visto. Anche Pesaola (1966-67) e Benitez (2013-14) erano riusciti a vincere le prime quattro, ma alla quinta si sono fermati. Soltanto il Napoli dei record di Maurizio Sarri (stagione 2017-18) riuscì a vincere le prime cinque (e pure le successive tre, otto in totale) ma senza vedere il primato solitario, almeno fino alla quinta compresa. Il toscano di Figline, all’epoca, dovette attendere la sosta di ottobre per godersi il primato solitario. Il resto è storia, perché nessuno è stato bravo come Spalletti. Onore e merito, quindi, anche perché il buon Luciano non era mai partito così bene: all’Inter era riuscito a centrare cinque vittorie all’avvio, ma si fermò alla quinta. A proposito di primi posti solitari, questi li hanno visti anche Sarri nel 2016-17 e Mazzarri nel 2011-12, ma senza essere a punteggio pieno. Per quanto riguarda la vetta solitaria, non si vedeva dal febbraio del 2018, dopo la 25esima giornata di campionato contro la Spal.

ULTIMISSIME IN EVIDENZA
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>