giovedì 20 gennaio 2022, ore
L'EDITORIALE
MARIO RUI - L'agente: "E' un guerriero, gli ho detto che se vince lo Scudetto con il Napoli poi lo porto a Dubai e resto con lui!"
07.12.2021 12:43

NAPOLI - A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” è intervenuto Mario Giuffredi, agente di Mario Rui: “Di Lorenzo e Mario Rui stanno bene? Sicuramente sono giocatori che stanno dimostrando di stare bene fisicamente e di fare prestazioni importanti e costanti. Il momento è difficile ma lo è stato e lo sarà per tutti. L’Inter e la Juventus hanno avuto problemi iniziali, la Roma li ha adesso. Purtroppo si gioca troppo, sia nei club e nelle Nazionali. Si gioca tantissimo, gli interessi sono talmente grossi che purtroppo è così. Mario Rui? Abbiamo una scommessa con lui. Ho detto che quando vince lo Scudetto lo porto a Dubai, fino a quando non lo vince resta a Napoli. Se vince lo porto a Dubai e io resto lì con lui. Mario Rui caratterialmente è un guerriero e soprattutto quest’anno lo è con la testa. Non ha più sbalzi fuoriluogo durante le partite, è diventato uno che ragiona molto pur non mutando il suo carattere da guerriero. Parisi regalo di Natale? Due giocatori importanti che ho sono Parisi e Casale. Voglio che stiano nei loro club fino a giugno, poi se ne parla. Sicuramente non sarà un problema mio spendere parole per questi ragazzi, sono di altissimo livello. Chi li prende fa un affare, se si prendono ora si fa un affare mentre a giugno si prendono al doppio. Parisi a gennaio per il Napoli? Da escludere. Sono problemi loro dove prendono l’esterno. Parisi non lo propongo a nessuno, credo che sarà il prossimo terzino sinistro della Nazionale. Deve stare a giugno fino all’Empoli e poi si metteranno tutti in fila. Politano? Dopo il COVID-19 ha avuto qualche risentimento, come tutti i giocatori, purtroppo destabilizza e quindi deve smaltire. Con l’Atalanta ha fatto 10' devastanti. Ora è pronto per giocare dal primo minuto e mi auguro che abbia la costanza di giocare come ha fatto. Per ottenere prestazioni di livello i giocatori devono stare bene e lui ora sta bene. Magari contro l’Atalanta dall’inizio non avrebbe fatto bene. Ora può esprimere le sue qualità di livello alto. Io per tanti anni sono stato juventino, mio padre amava la Juve e Platini. In camera avevo il poster di Luciano Moggi. Cosa mangia Di Lorenzo per correre così? Mangia poco e bene, fa vita sana ma lui ha anche un DNA che lo porta ad avere costanza e salute. Il pareggio contro il Sassuolo ci può stare, anche l’Atalanta può vincere contro chiunque e il Napoli ha perso immeritatamente. Onore alla squadra e all’allenatore, bisogna essere meno pessimisti e più positivi. Secondo me già con l’Empoli recupererà qualche infortunato, poi con il Milan avrà quasi tutti”.

ULTIMISSIME L'EDITORIALE
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>